Lite fuori da un bar: spacca una bottiglia e taglia la gola a un ragazzo

L'episodio nella tarda serata di martedì fuori da un locale di via San Faustino, in città: il giovane ha perso molto sangue ed è stato ricoverato d'urgenza al Civile di Brescia. Non sarebbe in pericolo di vita

Foto d'archivio

BRESCIA. Lo hanno trovato in un bagno di sangue in via Calatafimi. Nonostante il vistoso taglio alla gola è riuscito a percorrere alcuni chilometri a piedi. Soccorso prima dai Carabinieri del Radiomobile di Brescia, poi dai sanitari del 118, il giovane è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Civile di Brescia e poi ricoverato: le sue condizioni sarebbero gravi, ma non è in pericolo di vita. 

 L'allarme è scattato intorno alle 23 di martedì sera in via San Faustino: qualcuno ha chiamato il 112  per segnalare una rissa in corso fuori da un locale della zona. Quando i militari sono arrivati sul posto non hanno però trovato nessuno, così hanno pattugliato l'area, individuando poi la giovane vittima (un 23enne senegalese) e il suo aggressore (un 28enne tunisino) in via Calatafimi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ex birreria distrutta dalle fiamme: l'ipotesi di un incendio doloso

Torna su
BresciaToday è in caricamento