Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Centro / Via Naviglio Grande

Lite in famiglia degenera, giovane uomo ricoverato per ferite da "arma bianca"

L’episodio al vaglio della polizia di stato

Nella notte tra sabato 6 e domenica 7 luglio, un uomo di 33 anni è stato soccorso in via Naviglio Grande, a Brescia, dopo essere stato ferito con un’arma bianca non ancora identificata.

L'uomo è stato accoltellato al culmine di una lite con la compagna: cosa è successo

La chiamata al numero unico per le emergenze è scattata poco dopo le due. Sul luogo dell’aggressione si è recata un’ambulanza di Brescia Soccorso: i sanitari hanno portato il 33enne alla Poliambulanza. Per fortuna, non avrebbe riportato ferite profonde: il ricovero nella clinica cittadina è avvenuto in codice giallo. L’uomo, quindi, se la caverà.

È intervenuta anche la polizia di stato, che sta ancora ricostruendo la vicenda. Stando alle prime informazioni trapelate, il giovane uomo sarebbe stato ferito al culmine di un furibondo litigio avvenuto, per ragioni ancora da chiarire, tra le mura domestiche. Un violento alterco in famiglia che  sarebbe poi degenerato nella brutale aggressione: sono in corso gli approfondimenti e gli accertamenti del caso. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in famiglia degenera, giovane uomo ricoverato per ferite da "arma bianca"
BresciaToday è in caricamento