menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Aiutateci, ci sono i ladri e mio figlio è in casa da solo”

Terrorizzato per l'arrivo (presunto) dei ladri in casa: ma a far rumore è solo il vento che apre e chiude porte e finestre. Tanto rumore per nulla: lo scompiglio agita genitori e Polizia, ma in casa non c'è nessuno

Tanto rumore per nulla, almeno stavolta. Ma un grande spavento per i genitori, e la dovuta preoccupazione anche per le forze dell'ordine intervenute, due volanti della Questura di Brescia. Prima una telefonata al papà, da parte di un ragazzino da solo in casa: “Ho sentito un rumore, ci sono i ladri”.

Il padre è al lavoro, non può verificare. Ma la voce preoccupata del figlio potrebbe davvero far pensare al peggio. E così l'immediata telefonata al 112: la Questura sul posto, in Via dei Mille, invia subito due volanti. Tutto è successo sabato a mezzogiorno.

Le auto della polizia sfrecciano in centro a sirene spiegate: ogni minuto potrebbe essere decisivo. Una volta arrivati sul posto però, non trovano nulla. Se non un ragazzino un po' troppo spaventato. A scatenare il caos, qualche raffica di vento di troppo.

Il vento infatti avrebbe fatto sbattere, aprire e chiudere porte e finestre. E al giovanissimo da solo in casa era parso invece come il segno inequivocabile di uno scasso. In casa non c'era nessuno, per fortuna. Anche per papà, un gran sospiro di sollievo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento