Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Elia Capriolo

Bottiglia spaccata in testa al rivale, la lite finisce in ospedale

Il ferito è stato soccorso in un lago di sangue. Nessuna traccia dell'aggressore, fuggito a piedi prima dell'arrivo della Polizia locale.

Automedica, ambulanza, le sirene delle pattuglie, decine di curiosi ad assistere: è stata una serata decisamente movimentata quella vissuta ieri in centro a Brescia, tra via Capriolo e via San Faustino. Attorno alle 21:30 un diverbio tra due avventori del bar è finito in ospedale, e sull'asfalto è rimasta una grande pozza di sangue. 

La lite sarebbe scoppiata tra uno straniero ed un italiano sulla cinquantina. Dalle parole ai fatti, i due sono arrivati alle mani, fino a che lo straniero avrebbe spaccato in testa al rivale una bottiglia, provocandogli una ferita lacero-contusa dalla quale è iniziato ad uscire copiosamente sangue. 

Mentre a terra si formava una larghissima pozza di sangue, e lo straniero faceva perdere rapidamente le proprie tracce, sul posto sono arrivati gli agenti della Polizia locale e i sanitari che dopo aver tamponato la ferita hanno condotto il ferito all'ospedale Civile. Al momento non si conosce il motivo scatenante la lite. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottiglia spaccata in testa al rivale, la lite finisce in ospedale

BresciaToday è in caricamento