Brescia: ragazzo gira nudo in centro e molesta i passanti

L'episodio lo scorso lunedì pomeriggio a Brescia. L'uomo è stato condotto in Questura, dove è emerso che aveva precedenti per spaccio di droga

BRESCIA. "Correte, c’è un uomo nudo in strada!". Un ragazzo di circa 30 anni, marocchino ed irregolare sul territorio italiano, dopo aver dato vita ad un siparietto osceno per le vie della città è stato arrestato e successivamente espulso dall'Italia.

Il 30enne è stato fermato lunedì pomeriggio, in seguito alla chiamata di un cittadino spaventato e scandalizzato, che ha segnalato la presenza di un ragazzo che girava nudo nel cosiddetto salotto buono della città. Il giovane si spostava a piedi tra viale Venezia e Piazza Arnaldo, molestando  i passanti. 

Rintracciato dagli agenti della questura di Brescia, il nudista avrebbe anche opposto resistenza, scagliandosi contro i poliziotti nel tentativo di evitare l’identificazione. Il giovane è stato quindi condotto in Questura, dove è emerso che era in possesso di documenti falsi e aveva parecchi precedenti per spaccio di droga. Considerata la pericolosità e i reati commessi, il giovane è stato accompagnato coattivamente fino in Marocco dai poliziotti dell’ufficio immigrazione.

È questo uno dei tanti casi di espulsione che si sono verificati dall’inizio del nuovo anno. Nei primi mesi del 2016 - ha fatto sapere sapere Enzo Tarquini, dirigente dell’ufficio immigrazione - si è infatti registrato un sensibile aumento del numero degli stranieri allontanati dal territorio italiano.

Finora sono stati 165 i provvedimenti d’espulsione firmati dal Questore di Brescia di cui 50, in considerazione dei profili di pericolosità emersi, sono stati eseguiti coattivamente. Proprio la cifra degli accompagnamenti coattivi ha subito una rapida impennata, considerando che in tutto il 2015 se ne erano registrati 15. 

Nella maggior parte dei casi si tratta di persone già condannate per reati inerenti lo spaccio di droga, il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, lo sfruttamento della prostituzione, ma anche per maltrattamenti e atti persecutori perpetrati in ambito famigliare. Gli stranieri regolarmente presenti sul territorio provinciale sono in tutto 650 mila, di cui 130 mila provenienti dai paesi non appartenenti Unione Europa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In netto aumento anche il numero di permessi di soggiorno concessi (dall’inizio di gennaio ne sono già stati rilasciati 5550) e le cittadinanze conferite: nel 2014 sono state oltre 400mila. Una cifra che colloca Brescia al secondo posto nella classifica nazionale (il primato spetto a Milano).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Forti temporali nella notte, allerta meteo anche tra oggi e domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento