rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Incassa la caparra per l'auto venduta sul web, poi scompare: bresciano nei guai

All'appuntamento per lo scambio dell'auto il venditore non si è presentato, rendendosi irreperibile. All'acquirente non è rimasto altro da fare che sporgere denuncia alla Questura

Ennesima truffa online messa a segno su un sito di compravendita di automobili. La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un 50enne bresciano accusato di essere responsabile di truffa online ai danni di un cittadino di Ravenna. A dicembre una 47enne ravennate, dopo aver visionato gli annunci su un sito di compravendita alla ricerca di un’auto usata, ha inviato un sms al numero di telefono riportato nell’annuncio manifestando il suo interesse all’acquisto di una Lancia Y messa in vendita al prezzo di 2.500 euro.

Nei giorni successivi il venditore avrebbe contattato l’acquirente, con la quale ha concordato l’acquisto fissando il prezzo di vendita a 2.300 euro e accordandosi per il versamento di un acconto di 500 euro su una carta Postepay, in seguito al quale sarebbe avvenuta - a Parma - la consegna dell’auto. Il truffatore avrebbe anche inviato alla donna alcune fotografie, con la targa in evidenza, della Lancia Y oggetto della vendita. 

Dopo avere corrisposto al venditore l’anticipo accordato, la ravennate si è accordata per la data della consegna del veicolo a Parma dopo un paio di giorni. Raggiunto il luogo indicato e constatato che il venditore non si era presentato e si era reso irreperibile, alla donna non è restato altro da fare che sporgere denuncia negli uffici della Questura.

Al termine dell’attività d’indagine gli investigatori della Squadra Mobile hanno individuato il 50enne bresciano quale intestatario del codice Iban associato alla carta Postepay e del numero di telefono indicato nell’inserzione. L’uomo è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Brescia, competente per territorio, che coordinerà i successivi sviluppi investigativi nei confronti del truffatore; il veicolo messo in vendita è invece risultato di proprietà di una terza persona, totalmente estranea alla vicenda. (fonte: Ravennatoday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassa la caparra per l'auto venduta sul web, poi scompare: bresciano nei guai

BresciaToday è in caricamento