Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca San Polo / Via Donato Bramante

Affitta una casa non sua: denunciato bresciano di 46 anni

Brescia: affittava appartamenti non suoi, a prezzi stracciati. Si faceva consegnare una piccola caparra e un acconto per il primo mese, poi si rendeva irreperibile. Denunciato un bresciano di 46 anni

Un bresciano di 46 anni risulta indagato per truffa da parte degli uomini della Questura di Brescia: unico caso accertato, per ora, avrebbe raggirato una giovane coppia di stranieri in cerca di casa, affittandogli un appartamento che non era di sua proprietà.

Gli agenti della Polizia di Stato stanno cercando ora di risalire ad eventuali truffe simili. L’ultima si è conclusa a cominciare da un paio di settimane fa: un biglietto con numero di telefono appeso ad un lampione, che ‘racconta’ di un appartamento libero in Via Bramante, a San Polo.

Marito e moglie, nigeriani, che fissa un appuntamento per incontrare il bresciano poi truffatore. Circa 350 euro al mese, a cui aggiungere altri 550 euro di acconto per saldare alcune spese: come garanzia, anche la consegna di un mazzo di chiavi.

Chiavi che però non hanno mai aperto la serratura. E quando i due se ne sono accorti, l’uomo si era già reso irreperibile. Rintracciato in pochi giorni, ora è stato denunciato.  Come detto, non è il primo caso del genere: la Polizia invita a fare attenzione, e a diffidare degli annunci affissi in strada.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitta una casa non sua: denunciato bresciano di 46 anni

BresciaToday è in caricamento