Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

"Sono un tecnico del gas": poi botte agli anziani per rapinarli

Arrestato a Milano il 29enne Angelo Ravagna, originario di Chiari: è in carcere a San Vittore. Nelle ultime settimane aveva colpito anche a Brescia: sono tre gli episodi accertati. Rapinatore violento

Sfacciato, anzi sfacciatissimo. Si presentava alla porta suonando il campanello, e senza nemmeno indossare un qualche travestimento, nemmeno un falso tesserino: “Sono un tecnico di A2A”. “Stiamo facendo un controllo Enel”. Le vittime predilette: gli anziani, meglio se soli. Ma adesso è stato arrestato dalla Polizia.

Si chiama Angelo Ravagna, ha 29 anni ed è originario di Chiari. E' lui il truffatore violento che ha colpito qua e là in città a Brescia. Ma pure in terra milanese: beccato in flagranza, ora si trova nel carcere di San Vittore. Sul 'campo' da quasi un mese, senza risparmiarsi nulla: nemmeno la violenza, appunto.

In Via Lamperti una signora è riuscita a farlo desistere mettendosi a gridare. Ad un'anziana di Via Calatafimi è andata peggio: il rapinatore gli ha strappato la catenina dal collo, poi l'ha gettata a terra e pure colpita. Ultimo colpo in Via Carducci, bottino da qualche centinaia di euro.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono un tecnico del gas": poi botte agli anziani per rapinarli

BresciaToday è in caricamento