Cronaca

Truffa il sagrestano, bresciana condannata a 1 anno e 8 mesi di carcere

Foto di repertorio

Mara Moreni, nata nel 1969 a Brescia, è stata condannata a un anno e 8 mesi di reclusione (e a un risarcimento di 6.500 euro), con l’accusa di aver truffato un 50enne sagrestano veronese, con la scusa di installare un kit per la rivelazione di gas in casa.

La donna era stata arrestata il 9 giugno del 2016 dai carabinieri di San Massimo con l'accusa di circonvenzione d'incapace, assieme ad Armando Bardhi, albanese del 1988, e Stefano Grifo, palermitano del 1969, tutti residenti nel Bresciano e con precedenti penali alle spalle. I soldi sottratti dalla banda ammonterebbero a circa 30 mila euro, ma la donna bresciana è stata ritenuta colpevole di un solo episodio da 2 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa il sagrestano, bresciana condannata a 1 anno e 8 mesi di carcere

BresciaToday è in caricamento