Cronaca

500 euro per portare i clandestini in Francia: tre persone in manette

La Squadra Mobile di Brescia ha arrestato tre cittadini indiani, di cui du di casa nel Bresciano, che si occupavano del trasporto in Francia di immigrati arrivati via mare nel nostro paese

Trasportavano i migranti, alcuni dei quali minorenni, sbarcati sulle nostre coste. I viaggi partivano dalla stazione di Piacenza e si concludevano Oltralpe. Ad organizzarli erano tre indiani, tutti nullafacenti e regolari sul nostro territorio. Si tratta di un 33enne e di un 41enne residenti nel Bresciano e di un 46enne di casa nel Mantovano. 

Traghettatori di clandestini per mestiere: secondo quanto ricostruito dalla Squadra Mobile di Brescia, i trasporti avvenivano con cadenza settimanale a bordo di automobili. Il costo del viaggio era di circa 500 euro, metà da pagare all’atto della partenza, il restante al momento dell’arrivo in Francia.

La lunga ed articolata operazione di monitoraggio ha portato all'arresto in flagranza dei tre 'passeur' indiani. Per loro le manette sono scattate nel tardo pomeriggio di mercoledì 14 dicembre, al confine di Stato di Ventimiglia. Il gruppo criminale stava  trasportando, a bordo di 2 vetture, 12 passeggeri di cui 7 clandestini e 5 privi del titolo per la libera circolazione nell’Unione Europea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

500 euro per portare i clandestini in Francia: tre persone in manette

BresciaToday è in caricamento