rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Leonardo Da Vinci

Si siede sul cornicione di un palazzo, con le gambe a penzoloni: ragazzo salvato dalla Polizia

Momenti di apprensione e paura in via Leonardo Da Vinci a Brescia: un ragazzo di 21 anni si è arrampicato sul cornicione dello stabile ex Bipop e rischiava di precipitare nel vuoto

Si è arrampicato sul cornicione di un palazzo, ha scavalcato il parapetto e poi si è seduto con le gambe a penzoloni e lo sguardo perso nel vuoto. Una scena che non è passata inosservata: in tanti, tra residenti e passanti, hanno dato l'allarme, facendo scattare le procedure del caso.

Momenti di concitazione nel pomeriggio di giovedì in via Leonardo Da Vinci a Brescia: sul posto sono intervenute due pattuglie della Polizia Locale e i Vigili del Fuoco. Attimi decisivi e delicati: mentre alcuni agenti hanno attirato l'attenzione del giovane, un 21enne originario del Kazakistan, gli altri si sono introdotti dall'ingresso sul retro del palazzo e, dopo aver raggiunto il tetto, hanno avvicinato il ragazzo, riuscendo a evitare che precipitasse al suolo.

Nel frattempo i vigili del fuoco hanno posizionato una scala sulla facciata dello stabile, dalla quale il giovane, in evidente stato confusionale, è poi sceso insieme agli agenti. Come prevede il protocollo, il 21enne è stato ricoverato in ospedale per tutti i controlli del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si siede sul cornicione di un palazzo, con le gambe a penzoloni: ragazzo salvato dalla Polizia

BresciaToday è in caricamento