Cronaca

Colpo di catena in testa, poi gli sparano al torace: due arresti per tentato omicidio

Arrestati due pregiudicati tunisini, ritenuti responsabili del tentato omicidio avvenuto la sera del 25 settembre scorso

A seguito delle indagini dirette dalla Procura, la Polizia di Brescia ha arrestato due pregiudicati tunisini, ritenuti responsabili di tentato omicidio in concorso. Il fermo è stato portato a termine in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Brescia Paolo Mainardi.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile, sono state avviate a seguito del ferimento con un colpo d’arma da fuoco di un altro cittadino tunisino che, la sera del 25 settembre scorso, si era presentato al pronto soccorso della Poliambulanza con una ferita alla testa, rivelatasi poi inferta con una catena. Nel corso della visita, però, all’uomo è stato estratto anche un proiettile in zona toracica, fermatosi, fortunatamente, a pochissima distanza dalla colonna vertebrale.

Nonostante l’iniziale reticenza della vittima, con a carico alcuni precedenti penali per droga, le indagini hanno permesso di individuare la coppia di aggressori che, dopo l’emissione della misura cautelare, sono stati rintracciati e portati a Canton Mombello. Fondamentali si sono rivelate le descrizioni dei due aggressori fornite da alcuni testimoni.

Uno dei due, per timore di essere arrestato si era trasferito a Collio, all’interno di un’abitazione dove, al momento dell’arresto, sono stati anche trovati alcuni grammi di cocaina e 18mila euro in contanti. Le indagini proseguono per definire meglio i contorni della vicenda, la vittima aveva inizialmente mentito, parlando di un tentativo di rapina ai suoi danni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo di catena in testa, poi gli sparano al torace: due arresti per tentato omicidio

BresciaToday è in caricamento