Colpo di catena in testa, poi gli sparano al torace: due arresti per tentato omicidio

Arrestati due pregiudicati tunisini, ritenuti responsabili del tentato omicidio avvenuto la sera del 25 settembre scorso

Foto d'arhcivio

A seguito delle indagini dirette dalla Procura, la Polizia di Brescia ha arrestato due pregiudicati tunisini, ritenuti responsabili di tentato omicidio in concorso. Il fermo è stato portato a termine in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Brescia Paolo Mainardi.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile, sono state avviate a seguito del ferimento con un colpo d’arma da fuoco di un altro cittadino tunisino che, la sera del 25 settembre scorso, si era presentato al pronto soccorso della Poliambulanza con una ferita alla testa, rivelatasi poi inferta con una catena. Nel corso della visita, però, all’uomo è stato estratto anche un proiettile in zona toracica, fermatosi, fortunatamente, a pochissima distanza dalla colonna vertebrale.

Nonostante l’iniziale reticenza della vittima, con a carico alcuni precedenti penali per droga, le indagini hanno permesso di individuare la coppia di aggressori che, dopo l’emissione della misura cautelare, sono stati rintracciati e portati a Canton Mombello. Fondamentali si sono rivelate le descrizioni dei due aggressori fornite da alcuni testimoni.

Uno dei due, per timore di essere arrestato si era trasferito a Collio, all’interno di un’abitazione dove, al momento dell’arresto, sono stati anche trovati alcuni grammi di cocaina e 18mila euro in contanti. Le indagini proseguono per definire meglio i contorni della vicenda, la vittima aveva inizialmente mentito, parlando di un tentativo di rapina ai suoi danni.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

Torna su
BresciaToday è in caricamento