menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Accoltella un ragazzo fuori dalla disco: scarcerato dopo la sua confessione

Ha ammesso le sue colpe il ragazzo di 20 anni accusato di tentato omicidio: il 2 ottobre scorso aveva accoltellato il suo coetaneo Simone Heida, all'esterno della discoteca Palace di Brescia

Ha ammesso le sue colpe: “Sono stato io”. Ma si è scusato: “Non volevo fargli del male”. E' stato scarcerato il ragazzo di 20 anni di origini albanesi accusato di tentato omicidio per aver sferrato una coltellata (all'addome) al 18enne Simone Heida, il 2 ottobre scorso alla discoteca al Crystal Palace di Brescia. All'aggressore gli inquirenti sono arrivati proprio grazie alla testimonianza della vittima.

A poche ore dalla domenica Pasqua il 20enne avrebbe ammesso le sue colpe, davanti al gip. Una confessione che è stata giudicata positivamente dalla magistratura, nell'ottica di una collaborazione alle indagini: per questo è stato liberato. Ma rimane comunque agli arresti domiciliari.

Ai domiciliari anche un suo amico, presente probabilmente la sera del misfatto, reo di aver tentato di depistare le indagini, fino a suggerire all'aggressore di lasciare l'Italia per scappare in Albania. Una coltellata in discoteca, per futili motivi: inevitabile non considerare le somiglianze con la coltellata che poche settimane fa ha portato alla morte di Yaisy Bonilla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento