Cronaca

Pioggia, vento e grandine flagellano il Bresciano: alberi abbattuti, tetti scoperchiati

La seconda ondata di maltempo ha colpito, in particolare la Bassa Bresciana, dove si è registrata una tromba d'aria. Grandine sul Basso Garda

Un albero finito in mezzo alla carreggiata a Carpenedolo

Tromba d'aria sulla Bassa Orientale, grossi chicchi di grandine sul Basso Garda, mentre la Valcamonica e la Franciacorta facevano i conti con gli smottamenti e gli allagamenti di venerdì. L'ondata bis di maltempo, sabato pomeriggio, ha flagellato il Bresciano. Certo le conseguenze e i danni sono stati meno gravi rispetto a quelli registrati nel Veronese, nel Mantovano e in altre parti del Nord Italia, ma anche nella nostra provincia si sono vissute ore di paura.

Alberi abbattuti e tetti divelti nella Bassa

Cominciamo dalla Bassa: prima delle 17 una tromba d'aria ha colpito diversi Comuni, tra cui Gambara, Remedello, Acquafredda e Carpenedolo per poi spostarsi verso il Mantovano e il Cremonese. Risultato? Decine di alberi abbattuti e perfino il tetto del capannone di un'azienda - la Aliprandi Beverage di Gambara - strappato via dalla furia del vento. Si tratta di una copertura di ben 7mila metri quadrati, che è piombata nel terreno adiacente, per fortuna senza danneggiare le vicine abitazioni. Grondaie staccate e alberi finiti in mezzo alla carreggiata in altri paesi della Bassa.

Grandine sul Basso Garda

Impressionanti i chicchi di grandini caduti su Lonato, Pozzolengo e San Martino della Battaglia: più grossi di palline da ping pong, si sono riversati sui vigneti e la conta dei danni è ancora da stimare. Non pesanti, comunque, le conseguenze: qualche scantinato allagato, rami divelti e tombini straripati.

Grandinata sul Garda: il video


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia, vento e grandine flagellano il Bresciano: alberi abbattuti, tetti scoperchiati

BresciaToday è in caricamento