Cronaca

La Provincia si salva dai tagli, ma è la più indebitata dopo Napoli

La Provincia di Brescia ha un debito complessivo di 482 milioni di euro, secondo nel Belpaese solo al "buco" partenopeo. La giunta guidata da Daniele Molgora sta cercando di far cassa in tutti i modi, ma spesso a pagare sono soprattutto i cittadini

Dopo il taglio voluto dal governo Monti, torna d'attualità il tema dell'efficienza - nonché della necessità - delle provincie. Quella di Brescia, nonostante sia la seconda più indebitata d'Italia dopo Napoli, è riuscita a sfuggire alla forbice del governo tecnico.

Il debito complessivo ammonta 482 milioni di euro. Per cercare di tappare quest'enorme voragine, dalle tasche dei bresciani sono stati prelevati 30 milioni al di fuori dai canali tradizionali: 4 milioni attraverso la tassa di igiene ambientale, 10 milioni attraverso la Rca, 5 milioni attraverso la tassa del registro e 11 milioni previsti dalla riscossione di contravvenzioni.

Sempre per far cassa, Molgora ha depatrimonializzato l'ente, che ora vale 40 milioni in meno. L'utilizzo di derivati, inoltre, ha portato a un esborso ulteriore di 7,2 milioni.

Altro tema caldo è "la tariffa di igiene ambientale". Per Diego Peli, capogruppo PD in Broletto, "siamo al cannibalismo tra enti per quanto riguarda questo balzello richiesto dalla Provincia ai Comuni: si è passati dal 1,2% al 5,2. Questo significa che quei Comuni che hanno fatto la raccolta differenziata o che, attraverso altri sistemi virtuosi, hanno ottenuto dei risparmi, se li vedono totalmente o parzialmente risucchiati dalla Provincia".

- Gli assessori della giunta Molgora si «regalano» 15 tablet

"Ancor peggio - continua - sarà per quelli che non hanno ottenuto altri risparmi e che si troveranno costretti a spalmare su tutti i cittadini questo ulteriore costo, vedendo innalzare in modo spropositato la tariffa di igiene ambientale. Se aggiungiamo tutto ciò all'Imu, chiunque può perfettamente che le famiglie bresciane saranno davvero in difficoltà".

Per chi fosse interessato all'argomento, se ne parlerà stasera allo spazio libreria della Festa provinciale del PD a Botticino, dove interverranno alle 21,30 il capogruppo PD in Broletto Diego Peli, i consiglieri provinciali Pierluigi Mottinelli e Antonella Montini.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia si salva dai tagli, ma è la più indebitata dopo Napoli

BresciaToday è in caricamento