Cronaca

Brescia, tagli al pulmino per i disabili: «Li faremo viaggiare sui taxi»

Dimezzate le corse dell'Accabus. "L'unica alternativa che mi viene in mente è far viaggiare i disabili sui taxi, a prezzi agevolati", ha dichiarato l'assessore alle Politiche sociali Giorgio Maione

“A seguito dell'approvazione del bilancio comunale e della relativa necessità di contenimento della spesa per il 2012, siamo costretti a ridimensionare il servizio”, è la fredda e stringata comunicazione, via lettera, con cui la giunta Paroli ha informato dei tagli coloro che usufruiscono del servizio Accabus, il pulmino per i disabili. In concreto, chi ha accumulato 440 corse a semestre è stato "invitato" a dimezzare: non più di 220... e le restanti? Sono fatti vostri.

Chi utilizza il servizio tutti i giorni sarà fortemente penalizzato, anche perché l'Accabus è pensato per ospitare i casi più gravi di disabilità motoria. Le persone colpite saranno in tutto 75: si dicono pronte a dare battaglia, ricordando che pagano regolare biglietto. Ma dal comune arrivano poche speranze. "L’unica alternativa che mi viene in mente è far viaggiare i disabili sui taxi, a prezzi agevolati”, è la dichiarazione tragicomica dell’Assessore alle Politiche Sociali, Giorgio Maione.


- Autobus, il Comune di Brescia fa cassa: tagliate le linee 5 e 6, e corse per 150.000 km

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia, tagli al pulmino per i disabili: «Li faremo viaggiare sui taxi»

BresciaToday è in caricamento