Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Via Milano / Via Milano

Cadavere nel fiume Mella: la vittima è un giovane bresciano

È di un 39enne bresciano il corpo senza vita trovato nel fiume Mella martedì sera: si è trattato di un gesto estremo

Non ci sono più dubbi purtroppo su quanto accaduto in Via Milano, sulla dinamica e sulla volontarietà del gesto. Escluse tutte le altre piste: si sarebbe lanciato dal ponte sul Mella l'uomo il cui cadavere è stato ritrovato martedì sera nel corso d'acqua che attraversa la città.

A fare la drammatica scoperta e ad allertare i soccorsi, attorno alle 22.30, alcuni passanti che hanno avvistato il cadavere dal ponte sul Mella. Poco distante, legata ad un lampione, è stata ritrovata la bici dell'uomo: un 39enne bresciano che si era allontanato da casa ore prima.

I famigliari avevano fin da subito temuto il peggio, pare che il 39enne avesse infatti già manifestato la volontà di farla finita, e avevano immediatamente denunciato la sua scomparsa. Un triste presagio che si è tramutato in realtà nel volgere di poche ore. Nel cuore della notte sono stati contatti dagli agenti della Questura di Brescia, che gli hanno comunicato la drammatica notizia.

Stando a quanto ricostruito dalla Polizia di Stato, il giovane uomo si è lanciato nel vuoto dal ponte sul fiume Mella, precipitando per diversi metri, forse quasi una decina: nella caduta ha colpito in pieno un pilone in cemento. L'impatto l'avrebbe ucciso sul colpo. Solo successivamente sarebbe precipitato nel corso d'acqua, dove poi è stato effettivamente visto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere nel fiume Mella: la vittima è un giovane bresciano

BresciaToday è in caricamento