Si dà fuoco davanti alla ex, muore dopo cinque giorni di agonia

Affranto da un amore finito, ha deciso di darsi fuoco con la benzina davanti alla ex, seduta al bar con il nuovo compagno.

Appena vista la propria ex si è cosparso di benzina, si è dato fuoco ed ha attraversato la strada dirigendosi davanti alla vetrina del bar dove la donna stava facendo colazione con il nuovo compagno. Dopo cinque giorni di agonia, il napoletano di 52 anni, residente a Brescia da parecchi anni, è morto ieri in ospedale. 

Soccorso in un primo momento da una coppia di stranieri - il fatto è accaduto domenica 21 ottobre, attorno alle 7 di mattina - l'uomo è stato portato al Civile, dove però i medici hanno deciso il trasferimento presso il Centro grandi ustionati di Verona, dove nel pomeriggio di ieri il suo cuore ha cessato di battere, a cinque giorni dal tragico gesto. 

Tutta la sequenza di ciò che è successo è stata analizzata con precisione grazie ai video delle telecamere di sicurezza presenti nella zona della stazione degli autobus. L'uomo è giunto sul posto con una bottiglietta di benzina. Dopo aver visto l'amore della sua vita si è rovesciato addosso il liquido, si è dato fuoco con un accendino ed ha attraversato la strada con passo deciso verso il bar, fino a cadere al suolo sul marciapiede davanti alla vetrina. I testimoni lo hanno descritto come una "palla di fuoco" che camminava. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento