Accusato di stupro: mancano gli indizi e viene scarcerato

Una storia giudiziaria torbida e che coinvolge due amanti stranieri: lei lo accusa di averla violentata e rapinata, lui nega tutto. Viene arrestato ma poi subito scarcerato per mancanza di prove e di testimoni

Una storia giudiziaria torbida, i cui contorni sono tutt’altro che delineati, raccontata sulle pagine del BresciaOggi. Una giovane donna che grida allo stupro e alla rapina, il grande accusato che invece nega tutto e viene scarcerato per mancanza di indizi. Nel mezzo una relazione fatta solo di sesso e forse di violenza, l’ipotesi del ricatto, perfino un marito in galera.

Pare che la relazione sia nata proprio per questo motivo: la donna è sposata, il marito è un detenuto. Da qui nasce una storia di sesso, che sarebbe sfociata in un ricatto: l’amante – di origini albanesi – l’avrebbe ricattata minacciandola di pubblicare foto che li ritraevano insieme.

Pochi giorni fa l’incontro decisivo, a casa di un amico di lui. Si sarebbero dovuti incontrare per sistemare tutto, e invece la donna ha raccontato di essere stata violentata e rapinata proprio del cellulare che conteneva le foto ‘incriminate’.

Ma nessun testimone ha potuto avvallare le accuse della donna. L’uomo è stato comunque arrestato, ma poi subito scarcerato, per mancanza di prove.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento