menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La facoltà di Ingegneria (foto di repertorio)

La facoltà di Ingegneria (foto di repertorio)

Gran casino alla festa di laurea, poi si pente: risarcirà i danni

L'aula era stata danneggiata lo scorso febbraio durante il festeggiamento per una laurea; il responsabile si è autodenunciato e ha versato la somma necessaria alla sistemazione della zona studio

BRESCIA – Talvolta durante i festeggiamenti di laurea capita di esagerare. Ed è ciò che è accaduto lo scorso febbraio a un neolaureato in Ingegneria che aveva danneggiato la porta antincendio della zona studio conosciuta come “bunker”, ribattezzata “Club Studenti” dopo la riconsegna alla comunità studentesca al termine di interventi di riqualificazione e recupero per complessivi 130mila euro. 

A giugno il responsabile del danno si è autodenunciato presentandosi spontaneamente e offrendosi di rifondere l’ateneo delle spese – in questo caso un migliaio di euro – necessarie per la riparazione della porta. “Un comportamento encomiabile”, sottolinea il Prorettore Daniele Marioli, che lo scorso mese di marzo aveva stigmatizzato l’accaduto chiedendo “uno sforzo collaborativo alla rappresentanza studentesca” affinché diffondesse “un messaggio di rispetto per il bene comune”. 

"È il segnale forte di una comunità studentesca coesa e matura - conclude il prof. Marioli - responsabile e cosciente delle azioni positive che il nostro ateneo mette in campo per migliorare la qualità delle strutture e dei servizi. Ringraziamo quindi di cuore il nostro studente e speriamo che la sua azione sia da esempio per tutti, per proseguire nel lavoro insieme, sulla base del rispetto e della fiducia reciproca".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Incidente in moto: morto Nicolò Grillo, 26enne di Seregno

  • Incidenti stradali

    Sbaglia la manovra e si ribalta col furgone: è in gravi condizioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento