Cronaca

Addio a Gianfranco Buccola, sovrintendente capo della Stradale di Brescia

Gianfranco Buccola, sovrintendente capo della Polizia stradale di Brescia, si è spento martedì in un letto dell'ospedale di Peschiera, a soli 54 anni. Nel pomeriggio di oggi (mercoledì) l'ultimo saluto nel duomo di Montichiari

Foto d'archivio

È stato stroncato in poche settimane da un male incurabile:  Gianfranco Buccola, 54 anni, sovrintendente capo in servizio nella Polizia Stradale di Brescia. I primi malori all'inizio di dicembre, poi le analisi e la terribile diagnosi, quasi una sentenza di morte. 

A nulla è valso il ricovero nell'ospedale di Peschiera del Garda: Buccola si è spento martedì, a una decina di giorni dall'arrivo nel nosocomio, ucciso da un tumore allo stomaco. 

La notizia della sua morte ha raggiunto subito la sezione della Polizia Stradale di via Monte Grappa e gli uffici della questura di Brescia, gettando nello sconforto i colleghi di Buccola, punto di riferimento dell'ufficio incidenti, dove ha lavorato per anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Gianfranco Buccola, sovrintendente capo della Stradale di Brescia

BresciaToday è in caricamento