menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Botte da orbi in stazione: ragazzo trovato a terra in un bagno di sangue

L'episodio nella serata di martedì sotto i portici della stazione. Un 30enne di origine marocchina è stato pestato a sangue, presumibilmente per questioni legate allo spaccio di droga

Ennesima rissa sfociata nel sangue nella zona della stazione ferroviaria di Brescia. Un gruppo di stranieri se le sono date di santa ragione, colpendosi a suon di pugni e (soprattutto) calci. Ad avere la peggio un 30enne marocchino: gli agenti della Locale lo hanno trovato steso sull'asfalto, in un bagno di sangue. 

L'allarme è scattato intorno alle 22 di martedì sera: sul posto si è precipitata una pattuglia della Polizia locale di Brescia. Al loro arrivo gli agenti del comando di via Donegani hanno trovato solo il 30enne riverso sull'asfalto con diverse ferite al volto. L'uomo, già conosciuto dalle forze dell'ordine e arrestato poco tempo fa per reati legati allo spaccio di stupefacenti, era anche in evidente stato di ebbrezza.

Soccorso dai sanitari del 118, giunti sul posto a bordo di un'ambulanza, è stato poi portato all'ospedale Città di Brescia per ricevere le cure del caso, ma avrebbe abbandonato il pronto soccorso senza nemmeno farsi visitare. Ancora tutte da chiarire le ragioni all'origine del pestaggio: probabilmente si è trattato un regolamento di conti tra i pusher che frequentano la zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento