menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia in un condominio (Foto d'archivio)

Polizia in un condominio (Foto d'archivio)

Escrementi del cane sugli zerbini, diserbante nel giardino dei vicini: ammonito per stalking

Nei guai un 40enne bresciano. Il vicinato, esasperato, aveva iniziato a filmare di nascosto, anche dagli spioncini, le azioni dell’uomo.

Beghe di cortile. Certamente. Ma quei continui dispetti in un condominio della provincia erano diventati veramente troppi anche per chi, per anni, era riuscito a sopportare. Passi il continuo fischiettare lungo le scale, ma gli escrementi lasciati sugli zerbini dei vicini e il diserbante spruzzato sulle siepi e sui prati dei vicini hanno esasperato gli altri condomini.

Tanto che gli abitanti del condominio, che si sono ritrovati con l'erba bruciata, hanno cominciato a tenere sottocchio l'uomo e pure a filmarlo, di nascosto, dagli spioncini delle proprie abitazioni. Le immagini  immortalano il vicino 'molesto' proprio mentre spruzza del liquido dall’ugello di un serbatoio.

Alle segnalazioni sono seguiti gli accertamenti e le analisi di laboratorio effettuate dalla polizia, che hanno confermato le ipotesi di “avvelenamento”. Nonostante i richiami a rispettare il regolamento condominiale e le normali regole di buon vicinato, l'uomo, un 40enne, non ha mai desistito. È accusato di aver perseguitato e molestato i condomini e nei suoi confronti è stato emesso un ammonimento per stalking.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento