Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Fratelli Ugoni

Fermato il boss dello spaccio in stazione: in casa 21mila euro in contanti e oltre 7 etti di droga

Per il pusher - un 23enne senegalese- sono scattate le manette. Nei guai anche il coinquilino gambiano: ha cercato di impedire il blitz della locale

Era il punto di riferimento per lo spaccio di hashish e cocaina nella zona della stazione di Brescia: per questo la Polizia Locale lo teneva d’occhio da tempo. Dopo aver seguito i suoi movimenti, lo scorso 7 novembre, gli agenti hanno provato a fermarlo. Il pusher, un ventitreenne senegalese, accortosi della presenza dei vigili, ha cercato di fuggire e di disfarsi di quanto aveva nelle tasche, ma è stato bloccato. Recuperati i 12 grammi di cocaina che aveva cercato di gettare a terra, sono stati trovati anche 125 euro in contanti. 

A quel punto la pattuglia si è diretta verso via Ugoni, dove si trova l’abitazione del 23enne. All’interno c’era il coinquilino: un gambiano di 25 anni che prima ha tentato di fuggire, poi ha cercato di impedire la perquisizione dell’appartamento.    

In casa sono stati trovato panetti, mattoncini e barrette di hashish per un peso totale di 602 grammi e tre involucri in cellophane contenenti rispettivamente 14, 24, e 6 grammi della stessa sostanza stupefacente. Gli agenti hanno inoltre scovato due grossi sassi di cocaina, del peso di 66 grammi. All’interno di un giubbino e di un marsupio erano invece nascosti oltre 21mila euro in contanti. I due sono stati arrestati e per loro si sono aperte le carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato il boss dello spaccio in stazione: in casa 21mila euro in contanti e oltre 7 etti di droga

BresciaToday è in caricamento