Cronaca

Beccato a spacciare, picchia i poliziotti: il "Generale" finisce in manette

Trovati 10 grammi di hashish e quasi 400 euro in contanti nella sua abitazione, 34enne pakistano arrestato per spaccio di droga. Per i clienti era il "Generale"

Nemmeno gli arresti domiciliari avevano fermato le attività illecite del “Generale”, come era stato soprannominato dai suoi clienti più affezionati. Protagonista della vicenda un 34enne pakistano residente in via Odorici a Brescia: l’uomo è stato arrestato dalla Polizia Locale con l’accusa di spaccio di stupefacenti, resistenza a Pubblico Ufficiale ed evasione dai domiciliari.

Lo spacciatore era già stato sorpreso lo scorso aprile mentre era in possesso di hashish e marijuana; nei suoi confronti erano stati disposti i domiciliari ma, incurante del provvedimento, continuava a ricevere clienti presso l’abitazione di via Odorici. Gli agenti hanno sorpreso il “Generale” proprio all’interno del suo appartamento: alla vista delle forze dell’ordine li ha aggrediti e ha tentato inutilmente una fuga. Durante la perquisizione dell’abitazione, sono stati trovati 10 grammi di hashish, quasi 400 euro in contanti ed il telefono che lo spacciatore utilizzava per comunicare con i clienti attraverso i social. Dopo l’arresto, l’uomo è stato condotto a Canton Mombello in attesa di processo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato a spacciare, picchia i poliziotti: il "Generale" finisce in manette

BresciaToday è in caricamento