Cronaca

Coppia spaccia cocaina al bar, agenti presi a calci: "Tanto domani siamo fuori"

I due sono stati arrestati ed è stato emesso un divieto di dimora nel territorio del Comune di Brescia

Agivano indisturbati come se nulla fosse e, una volta fermati, non ci hanno pensato due volte ad aggredire con calci e pugni gli agenti, opponendo resistenza: venerdì 27 agosto, la Polizia Locale ha arrestato un 51enne tunisino e una 42enne rumena in corso Garibaldi a Brescia.

I due spacciatori sono stati sorpresi mentre distribuivano cocaina ai clienti, utilizzando come base operativa il tavolino di un bar: gli agenti sono accorsi sul luogo dopo una segnalazione e hanno facilmente individuato il 51enne, già noto per i suoi precedenti. Il tunisino, quando riceveva telefonate, si spostava nei vicoli adiacenti per le consegne; la droga era nascosta nella borsa della rumena, che man mano sfilava le dosi e le passava al complice.

Una volta fermati i due hanno opposto resistenza, colpendo ripetutamente gli agenti ed urlando per attirare l’attenzione. “Tanto domani siamo fuori”, ripeteva il tunisino prima di essere definitivamente bloccato: durante la perquisizione sono stati rinvenute alcune dosi di cocaina e circa 200 euro in contanti, mentre nella borsa della donna c’erano altri cinque grammi di droga. I due sono stati arrestati con l’accusa di spaccio e detenzione di stupefacenti e per resistenza a pubblico ufficiale. Il provvedimento è stato convalidato: per i due è stato emesso un divieto di dimora nel territorio del Comune di Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia spaccia cocaina al bar, agenti presi a calci: "Tanto domani siamo fuori"

BresciaToday è in caricamento