rotate-mobile
Cronaca Largo Formentone

Reagisce alla polizia con calci e pugni: arrestato con i soldi nelle mutande

Alla vista degli agenti, ha gettato a terra di 8 dosi di cocaina. Negli slip aveva oltre 2000 euro in contanti

L'inseguimento a piedi, il tentativo di colpire con calci e pugni i poliziotti, il 'lancio' di cocaina, le mutande imbottite di soldi. È la cronaca spiccia di quanto accaduto, mercoledì sera, in pieno centro storico a Brescia. Protagonista della vicenda è un 36enne bresciano, già noto alle forze dell'ordine.

Calci e pugni ai poliziotti  

Dopo le 20 di mercoledì, il giovane è incappato in una volante del commissariato Carmine mentre passeggiava nella zona di Largo Formentone: alla vista della pattuglia, avrebbe accelerato il passo, cercando di far perdere le proprie tracce. 

Una volta fermato, avrebbe tentato in ogni modo di eludere il controllo: si sarebbe scagliato contro i poliziotti, tentando di colpirli con calci e pugni. Mentre cercava di fuggire avrebbe pure gettato a terra 8 dosi di cocaina che sono state raccolte e sequestrate dagli agenti.

Slip imbottiti di contanti 

Una volta bloccato è scattata la perquisizione. Tra le gambe nascondeva un bel gruzzoletto di soldi: negli slip sono infatti stati trovati oltre 2000 euro in contati, con ogni probabilità racimolati nelle ore precedenti grazie alla cessione di diverse dosi di cocaina.

Per il 36enne sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio, resistenza e rifiuto di fornire le proprie generalità. Processato per direttissima, nella mattinata di giovedì, il giudice ha convalidato l'arresto. È già libero: è stato infatti sottoposto all'obbligo di firma. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reagisce alla polizia con calci e pugni: arrestato con i soldi nelle mutande

BresciaToday è in caricamento