rotate-mobile
Cronaca Via Gianmaria Mazzucchelli

Pusher con figlio: scaglia il passeggino per fuggire all'arresto

E' successo sabato nei pressi dell'Esselunga di via Milano. Uno spacciatore, alla vista dei carabinieri, ha scagliato il passeggino in mezzo alla strada per cercare di fuggire

Una scena davvero sconvolgente quella a cui ha dovuto assistere una pattuglia dei carabinieri in via Mazzucchelli, una piccola strada dietro al supermercato Esselunga di via Milano.

Verso mezzogiorno di sabato, un agente fuori servizio ha sorpreso uno spacciatore che, con a fianco il figlio di 4 anni  seduto sul passeggino, consegnava una dose a un cliente.

Contattata la centrale operativa, sul posto è giunta in pochi minuti una pattuglia della stazione di San Faustino. Alla vista dei carabinieri, lo spacciatore (un cittadino senegalese di 57 anni) ha spinto verso di loro il passeggino con sopra il figlioletto, che si è fermato in mezzo alla strada proprio mentre stava sopraggiungendo un'auto. Fortunatamente, uno dei militari è riuscito ad afferrarlo, evitando che il piccolo fosse investito.

Via Milano ai limiti della legalità:
la parabola di una «città nella città»

Intanto, il 57enne - approfittando del macabro diversivo - ha iniziato una fuga verso via Pindemonte. Ma, scavalcata la recinzione di un'abitazione privata in via Pascoli, alla fine si è dovuto arrendere. Un carabiniere, anch'esso padre, nel frattempo cercava di non far spaventare il bimbo abbandonato, offrendogli anche un cioccolatino.

Perquisito, addosso allo spacciatore sono state trovate tre dosi di cocaina e 35 grammi di "fumo". Giudicato per direttissima, è stato condannato a dieci mesi di carcere. Il bimbo, invece, è stato affidato alla madre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher con figlio: scaglia il passeggino per fuggire all'arresto

BresciaToday è in caricamento