Maxi evasione da un milione di euro: nei guai società sportiva

Per diminuire i ricavi e usufruire dei benefici fiscali goduti dagli enti non commerciali, l'entità si era scissa in due società dilettantistiche: il trucchetto è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Brescia

Foto d’archivio

Peccato però che le due associazioni costituissero in realtà un'unica entità. Infatti, sia la sede che la tipologia di attività erano perfettamente coincidenti, le cariche direttive e gestionali erano rivestite dalle medesime persone e una delle società erogava compensi e rimborsi a soggetti tesserati per l'altra. Inoltre sono stati constatati scambi finanziari, non motivati e non documentati, tra le stesse.

I militari hanno quindi proceduto al disconoscimento, per entrambe le associazioni, della qualifica di ente non commerciale, recuperando le tasse evase negli ultimi 5 anni, per un importo complessivo di circa 1 milione di euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Va a fare la spesa, viene travolta sulle strisce: donna in fin di vita

  • Drammatico schianto frontale nella notte: morte due ragazze

Torna su
BresciaToday è in caricamento