menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgombero in via Milano 140: «Rischi per la salute pubblica»

Secondo il vicesindaco Rolfi, "lo stabile era in condizioni allarmanti. I proprietari devono risanare l'immobile e trovare sistemazioni alternative per queste persone"

Gli agenti della Polizia locale di Brescia hanno eseguito ieri mattina l’ordinanza di sgombero emessa dal sindaco, in data 18 gennaio, riguardante l’immobile in via Milano 140.

L’invito alla dichiarazione di inagibilità era arrivata congiuntamente da Polizia locale, Guardia di Finanza e Asl di Brescia, in seguito a un sopralluogo durante il quale sono state riscontrate condizioni critiche causate anche dal sovraffollamento abitativo.

Lo sgombero ha riguardato 25 appartamenti che, secondo quanto riferisce il Comune, "si presentavano in condizioni igienico sanitarie allarmanti". Gli appartamenti erano tutti occupati da cittadini stranieri, in prevalenza di origine ghanese. L’intervento è stato realizzato in collaborazione con i servizi sociali, informando per tempo i proprietari.

“Abbiamo risolto questa mattina una situazione che stava generando insicurezza, reale e percepita, in tutta la zona di via Milano. – commenta Rolfi – Non potevamo consentire che in città si rischiasse di avere un centro abitativo che versasse in condizioni così allarmanti e pericolose per la salute pubblica. Abbiamo sollecitato più volte la proprietà per fare in modo che trovi a queste persone un alloggio alternativo e che realizzi in breve tempo gli interventi di risanamento urbanistico dell’immobile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento