Brescia: discarica Macogna sotto sequestro

La misura è stata decisa dalla Procura della Repubblica di Brescia

Il sigillo posto all’ingresso della discarica (fonte: Facebook/NO alla discarica della Macogna)

BRESCIA. Sotto sequestro la discarica Macogna. Su mandato della Procura della Repubblica di Brescia, alle 11.30 di venerdì i carabinieri hanno posto i sigilli all’area dell’ex cava, di proprietà dell’azienda DRR, che nell'ultima settimana ha accolto circa 20 camion di rifiuti al giorno.

A Brescia il 58% di tumori al fegato in più
rispetto al resto del Nord Italia

Pare che il provvedimento sia scattato a seguito delle analisi effettuate dall'Arpa (non ancora rese pubbliche), arrivate a seguito di quelle commissionate dal comitato di cittadini che si oppone al progetto, da cui erano emersi valori anomali di bario, tds e molibdeno.

Il Comitato No-Macogna presidia i cancelli della discarica ormai da 150 giorni. Grande l'esultanza alla notizia del sequestro: "E' il successo di un'intera comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento