Brescia: sequestrati 300 kg di botti e fuochi d'artificio

Il materiale era nascosto nel garage di una palazzina, in cui sono state trovate anche "Bombe di Maradona" simili a veri e propri ordigni bellici. Denunciato un ragazzo di 27 anni

Alcune delle "Bombe di Maradona" sequestrate dalla Polizia di Brescia

Nel tardo pomeriggio di lunedì, la Polizia di Brescia ha sequestrato circa 300 Kg tra botti e fuochi d'artificio, scoperti nel box di una palazzina della zona nord della città. Ad essere sequestrate anche delle cosiddette "Bombe di Maradona", caratterizzate da deflagrazioni simili a quelle di un ordigno bellico.

L'operazione, denominata "Feste sicure", è stata condotta dalla Polizia amministrativa della Questura, sotto il coordinamento di Giannantonio Millimaggi, dirigente di Divisione: "Abbiamo scongiurato - ha dichiarato - un grave pericolo per la pubblica incolumità, visti gli effetti distruttivi che avrebbe potuto avere un'eventuale esplosione, considerando l'ingente quantitativo accatastato nel garage". Per tali fatti è stato denunciato un giovane italiano di 27 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento