Cronaca

235mila litri di grappa e whisky tarocchi, maxi sequestro in un'azienda bresciana

L'operazione ha portato al sequestro di 235mila litri di alcolici, messi in commercio da una ditta bresciana operante nella produzione e nella distribuzione di bevande alcoliche. Quattro le persone indagate

Copyright © Bresciatoday.it

Frode fiscale e frode in commercio: sono le accuse mosse dalla Guardia di Finanza nei confronti di un'azienda bresciana produttrice di bevande alcoliche, della quale la Procura di Brescia ha deciso di non rendere noto il nominativo. 

La complessa e articolata operazione, condotta dal Gruppo tutela finanza pubblica del Nucleo di Polizia tributaria di Brescia e dal personale dell'ufficio delle Dogane, è scattata nel dicembre del 2015, con lo scopo di scovare eventuali frodi nel pagamento delle accise sugli alcolici.

Le indagini, oltre ad accertare un'evasione delle accise di circa 730 mila euro, hanno portato alla luce anche una frode in commercio: la ditta infatti vendeva prodotti diversi da quelli dichiarati, a prezzi decisamente più bassi rispetto alla concorrenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

235mila litri di grappa e whisky tarocchi, maxi sequestro in un'azienda bresciana

BresciaToday è in caricamento