Cronaca

Brescia: scossa di terremoto nella notte e alle 9.10 di stamattina

Il sisma di questa notte ha avuto ipocentro a 10,3 km di profondità e epicentro in prossimità dei comuni di Bosco Chiesanuova, in provicnia di Verona. Stamattina un'altra scossa verso le 9.10, epicentro tra Reggio Emilia e Parma

Brescia: scossa terremoto 21 giugno 2013

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata a 00:54 di ieri in provincia di Verona. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10,3 km di profondità e epicentro in prossimità dei comuni di Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Fumane, Grezzana, Marano di Valpolicella, Negrar, San Pietro in Cariano e Sant'Anna d'Alfaedo. Non risultano al momento danni a persone o cose.

La scossa è stata avvertita fino a Milano. In diversi cittadini, infatti, poco dopo l'una di notte, hanno telefonato ai Vigili del fuoco e alla Polizia locale, preoccupati, per chiedere informazioni. Secondo quanto precisato dai vigili del fuoco e dal 118, però, non sono stati registrati danni.

- Terremoto: a Parma centralinista cieco dimenticato negli uffici della Provincia
- Istituto Nazionale di Geofisica: "Tanti sismi anche in passato, zona a bassa pericolosità"

Un'altra scossa di terremoto è stata nitidamente avvertita ieri mattina verso le 9.06. La causa è un terremoto abbastanza profondo, fra 25 e 30 chilometri, di magnitudo 4,9 che ha colpito la Pianura Padana, epicentro Brescia: scossa di terremoto nella notte e alle 9.10
"
Brescello, "

Potrebbe interessarti: https://www.bresciatoday.it/cronaca/brescia-scossa-terremoto.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/BresciaToday/201440466543150
il paese di Peppone e don Camillo, nella zona compresa fra le province di Reggio Emilia e Parma.

"E' stata una scossa forte, l'abbiamo avvertita molto bene e siamo usciti in strada": così alcuni dipendenti comunali di Brescello. "Abbiamo avuto un po' di paura, poi ci siamo tranquillizzati - commentano - e dopo un po' siamo rientrati in municipio. In Comune non ci sono stati danni, anche in piazza non se ne vedono".

In alcune zone più vicine all'epicentro sono caduti calcinacci dagli edifici e la rete di telefonia mobile è rimasta intasata per alcuni minuti: lo hanno reso noto i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Emilia. E' confermato al momento, anche dopo ulteriori riscontri, che non sono segnalati danni rilevanti, né feriti.

Il terremoto è legato ai movimenti della placca Adriatica, che si estende sotto l'area della pianura Padana e si deforma verso Sud, per poi scendere sotto l'Appennino, spiega il sismologo Alessandro Amato, dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

Movimenti sismici, sismologo: "Possibili altre scosse"
Brescello, epicentro terremoto: "Danni alla chiesa di Peppone e Don Camillo"
Terremoto: evacuati a scopo precauzionale scuole e edifici pubblici
Terremoti del 25 gennaio: la spiegazione degli esperti
Prefetto di Brescia: "Nessuna evacuazione, mancano presupposti scientifici"
Terremoto al Nord: epicentro nell'Emilia, quarto sisma in 16 anni

terremoto-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: scossa di terremoto nella notte e alle 9.10 di stamattina

BresciaToday è in caricamento