menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Ladri rapinano una donna, poi si nascondono nella caserma dei carabinieri

Sono stati arrestati i due malviventi maldestri che in fuga dopo uno scippo si sono nascosti nel cortile della caserma dei carabinieri

Scippo d’estate domenica sera in Via Tosio, a poca distanza dai suoni e dai rumori della movida: una donna in bicicletta è stata scippata e strattonata, tanto da cadere a terra, da una coppia di malviventi che per fortuna sono stati intercettati solo poco più tardi. In fuga dalle volanti della Polizia, hanno cercato riparo in un portone di Via Alberto Mario in Piazza Tebaldo Brusato: nella pratica, si sono consegnati da soli ai carabinieri.

La cronaca dell’accaduto. La donna in bicicletta è stata avvicinata e rapinata dai due malviventi, armati anche di taglierino, che non aspettavano altro che il momento giusto per colpire. Uno scippo violento, che come detto l’ha fatta cadere rovinosamente a terra (niente di grave, meno male). I due ladri se la sono poi data a gambe, a piedi.

In trappola da soli

Alcuni passanti hanno soccorso la donna, altri hanno chiamato il 112: in pochi minuti sul posto sono arrivate due volanti della Polizia di Stato. Ormai braccati dagli agenti, i banditi in fuga non sapevano più dove nascondersi. E allora hanno seguito un’auto scura che stava entrando dentro un cancello automatico.

Non sapevano di trovarsi alle spalle di un’auto in borghese, e che stavano per varcare la soglia del comando dei carabinieri della piazza. Una volta dentro, per loro la festa è davvero finita: trovati in possesso della borsa della donna, sono stati immediatamente arrestati. E il maltolto riconsegnato alla legittima proprietaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento