menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero Trenord 1 marzo 2012: fioccano le proteste

Pendolari infuriati per lo spostamento delle fasce orari dello sciopero, che sarà dalle 12,30 alle 18, invece del tradizionale 9-16,30 e 19-fine servizio

Fioccano le proteste dei pendolari per lo sciopero dei trasporti di domani, 1 marzo. Sui treni di Trenord lo sciopero sarà dalle 12,30 alle 18, invece del tradizionale  ed ormai sperimentato  9-16,30 e 19-fine servizio.

Un cambiamento che, a giudicare dalle proteste pervenute al Codacons, non piace ai pendolari lombardi. In occasione dei precedenti scioperi, infatti, i viaggiatori di Trenord non subivano sostanziali modifiche rispetto ai soliti orari, o, semmai, anticipavano il rientro chiedendo un permesso in ufficio, cosa ancor più gradita.

Ora, invece, dovranno aspettare fino alle 18 e dovranno farlo anche quelli che avrebbero potuto prendere tranquillamente il treno fin dalle 17.


Per questo motivo l'assiociazione dei consumatori chiede l'intervento delle Regione Lombardia, anche in considerazione del fatto che il cambio delle fasce di rispetto dello sciopero di domani, con tutta probabilità, dipende dal cambio societario, ossia dalla fusione di LeNord e Trenitalia, e dal fatto che il personale viaggiante non deve più rispettare le fasce previste dalla Commissione di garanzia dello sciopero per il trasporto pubblico locale, che dipendono da accordi a livello aziendale, ma dall'accordo sul settore ferroviario, con fasce che sono dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Coronavirus

Focolaio Covid in paese: il sindaco chiude tutte le scuole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento