Cronaca

Busto di Mussolini esposto in Santa Giulia: la protesta dell'ANPI

Al sindaco, oltre ai gravi dubbi sollevati sull'iniziativa, è stato chiesto di combattere ogni sottovalutazione del rischio di revisionismo storico sul tragico ventennio fascista

Il Sindaco Paroli ha incontrato il presidente dell’ANPI Giulio Ghidotti ed il vicepresidente della FIAMME VERDI Roberto Tagliani, che gli hanno rappresentato le gravi perplessità, condivise da molti dei loro associati, sollevate dalla esposizione di un busto di Benito Mussolini al Museo di Santa Giulia nell’ambito della mostra “Variazioni sul Classico”.

Si è concordato di chiedere alla Direzione dei Civici Musei di apporre accanto all’opera una nota che ne illustri le caratteristiche storiche ed artistiche, in modo da contestualizzarne la collocazione.

Paroli ha assicurato che nessuna intenzione di riabilitazione e di apologia del personaggio ha mosso il recupero dell’opera di Wildt dai magazzini dei Musei, nei quali giaceva da decenni.

Dal canto loro, i rappresentanti di ANPI e Fiamme Verdi hanno invitato il sindaco a combattere ogni sottovalutazione del rischio di revisionismo storico e, al contrario, gli hanno richiesto sostegno nell’impegno all'educazione sui tragici portati della dittatura guidata da Mussolini, a partire da quelli della menzogna e della violenza, fondamenti del regime totalitario.

 A proposito, Ghidotti e Tagliani hanno ricordato che il prossimo anno sarà il 70° anniversario dell'inizio della Lotta di Resistenza, "una ricorrenza che costituisce una importante occasione per un programma di iniziative utili a coinvolgere la città in un'estesa opera di memoria storica".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busto di Mussolini esposto in Santa Giulia: la protesta dell'ANPI

BresciaToday è in caricamento