Cronaca

"Vieni con me, ti porto a Sanremo": e invece le frega 50mila euro

La triste storia della giovane Sofia Bouchaala, ragazza di 26 anni della provincia di Vicenza: sarebbe stata illusa da un produttore musicale bresciano, che le avrebbe spillato fino a 50mila euro

Avrebbe approfittato della buona fede di una ragazza ancora giovanissima e piena di sogni: alla famiglia avrebbe spillato la bellezza di 50mila euro, promettendole non solo la partecipazione all'ultimo Festival di Sanremo, ma pure un premio dell'Associazione fonografi italiani, la promozione dell'artista a livello nazionale, perfino concerti in giro per il mondo dalla Germania a Miami e fino al Giappone.

“Sono stata truffata”: questa è l'amara vicenda di cui è protagonista la 26enne Sofia Bouchaala di Arzignano, provincia di Vicenza. Come racconta la ragazza, sarebbe finita nelle grinfie di un produttore senza scrupoli, tra l'altro un volto noto della scena musicale bresciana.

Produttore che l'avrebbe illusa, promettendole grandi cose tra cui appunto il Festival di Sanremo. Un sogno che si avvera per la giovane Sofia, che adesso purtroppo non può fare altro che ammettere la cocente delusione: “Sto male perché ci ho creduto davvero”.

Rapporto inevitabilmente finito, almeno artisticamente parlando. Ma non lo è dal punto di vista giudiziario: il produttore infatti è stato denunciato, l'inchiesta adesso è coordinata dalla Procura di Brescia. La famiglia della ragazza, come detto, avrebbe versato fino a 50mila euro, e molti di questi in contanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vieni con me, ti porto a Sanremo": e invece le frega 50mila euro

BresciaToday è in caricamento