rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca San Polo / Via Raffaello Sanzio

Esca killer vicino alla scuola, cane muore dopo una terribile agonia

L'allarme sui social

Non si ferma l'emergenza delle esche avvelenate nella nostra provincia. Dopo i casi di Rezzato e Vobarno, dove nelle scorse settimane sono morti avvelenati un cane e un gatto, l'allarme è scattato nel weekend dal quartiere cittadino di San Polo.

La denuncia, come spesso accade in questi casi, è stata fatta anche sui canali social. Un episodio dai risvolti ancora più inquietanti: il boccone killer sarebbe stato ingerito da un cane durante una passeggiata nell'area verde circostante la scuola primaria di via Raffaello; una zona parecchio frequentata anche dai bambini. Per l'animale non c'è stato nulla da fare: è morto tra atroci sofferenze, nel dolore e nello sconcerto dei suoi padroni, che non riescono a spiegarsi la crudeltà di un simile gesto.

"Un abitante a quattro zampe del nostro quartiere ci ha lasciati dopo un’agonia straziante, per lui ma anche per tutte le persone che gli volevano e vogliono ancora bene - si legge nel post pubblicato su Facebook dal proprietario dell'animale  -. Ci tengo a precisare che vedere dei bambini di 8/9 anni piangere, sporchi del sangue del proprio cane avvelenato è stato devastante. Spero forse di scuotere qualche coscienza a cambiare le proprie idee ma la vedo dura. Chiedo invece a chiunque abbia un compagno di vita a quattro zampe di stare molto attento durante le passeggiate: basta veramente un attimo." 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esca killer vicino alla scuola, cane muore dopo una terribile agonia

BresciaToday è in caricamento