Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Sfrattato, picchia Carabinieri e proprietario: ora è di nuovo in casa

Il proprietario non riesce a disporre del suo appartamento perché gli inquilini morosi - una famiglia senegalese - hanno ‘occupato’ l’abitazione. Per la Procura lo sfratto è già stato eseguito, così l’intricata vicenda, che si è svolta a Palazzolo, è approdata in tribunale. 

PALAZZOLO. Per farli uscire dall’appartamento dove abitavano, senza pagare l’affitto da un anno e mezzo,  il proprietario e il Comune le hanno tentate tutte. Prima le maniere buone: alla famiglia senegalese - padre, madre e tre figli minorenni - è stato offerto un volo solo andata per il Senegal.  Ma su quell’aereo gli inquilini morosi non sono mai saliti, così si è passati alle maniere forti ed è stato eseguito lo sfratto con la forza pubblica.

Il padre di famiglia si è opposto all sfratto con tenacia. Stando a quanto riferito al Bresciaoggi dal legale del proprietario dell’immobile, l'uomo avrebbe ingaggiato una colluttazione con l’ufficiale della Polizia Locale. Dopo lo sfratto, la madre e i tre figli piccoli sarebbero stati portati in una casa famiglia, mentre l'inquilino moroso non si è arreso: ha atteso che il proprietario se ne andasse ed è rientrato nell’appartamento forzando la finestra.

I vicini hanno però immediatamente allertato il 62enne Alberto Boioni, proprietario dell’immobile, che si è presentato con i Carabinieri. Anche in quest’occasione l’inquilino moroso avrebbe aggredito un militare, prima di dileguarsi e tornare alla carica più tardi, buttando fuori il proprietario per barricarsi nell’appartamento. A quel punto la Procura ha rifiutato un nuovo intervento delle forze dell’ordine, per la presenza dei minori nella casa e perchè lo sfratto era già stato eseguito.

Al 62enne palazzolese non è così rimasta altra alternativa, se non avviare una nuova azione legale e portare l’intricata vicenda nelle aule del tribunale di Brescia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfrattato, picchia Carabinieri e proprietario: ora è di nuovo in casa

BresciaToday è in caricamento