Cronaca Centro / Via San Faustino, 3

Polizia Locale a San Faustino: inaugurazione di uno spreco pubblico?

Inaugurata ieri pomeriggio la nuova sede per il Centro Storico, in presenza di Paroli e Rolfi, Bordonali e Di Mezza. All'esterno due vigili a cavallo, e Cesare Giovanardi che vuole vederci chiaro: "Ridiamo per non piangere!"

Con la maestosità di due vigili a cavallo e la presenza delle più importanti figure istituzionali del Comune di Brescia, Adriano Paroli e Fabio Rolfi compresi, è stata ufficialmente inaugurata ieri pomeriggio la nuova sede della Polizia Locale in Via San Faustino, un immobile di circa 530mq costituito da cinque piani e un interrato, acquistato e ristrutturato “per rispondere alle aumentate esigenze del distaccamento Centro Storico, dislocato fino ad oggi in Contrada del Carmine”. Nella cartella stampa che viene distribuita non mancano i dettagli tecnici: “Individuato mediante bando a evidenza pubblica da Brixia Sviluppo (ora defunta, ndr) è stato completamente ristrutturato per renderlo atto a ricevere le funzioni richieste dall’amministrazione comunale”.

E ancora: “A seguito di fusione, Brescia Infrastrutture Srl ha portato a termine i lavori e perfezionato l’acquisto dalla società Consu-FIM Spa per un importo di 1,49 milioni di euro. Le migliorie e gli adeguamenti necessari all’usopol_loc2-2 specifico […] sono stati regolati da un separato contratto di 250mila euro circa”. Certo qualcosa non quadra, e i conti non tornano. E accanto alle presenze istituzionali vengono distribuiti anche dei volantini informativi che invece spiegano le cose come stanno. Nel novembre del 2011 infatti l’ex presidente della ex Brixia Sviluppo Riccardo Franceschi, sollecitato da più parti, sosteneva che il costo totale fosse in linea con le quotazioni di mercato, oltre 3200 euro al metro quadro, chiamando in causa “la stima di un soggetto terzo, Pro Brixia”.

Ma da tempo il civico Cesare Giovanardi e la sua associazione ‘I Soldi di Tutti’ hanno cercato di vederci chiaro. “Leggendo le quotazioni di Pro Brixia Camera di Commercio Brescia del secondo semestre 2010 – spiega proprio Giovanardi – in Via San Faustino per il nuovo e il ristrutturato la cifra massima è di 2450 euro al mq, la minima di 1950 e la media di 2200. Il presidente Franceschi si è quindi sbagliato di un 33% in più, con una spesa eccedente il massima di circa 421mila euro. Una spesa ingiustificabile”.

preghiera-2Un’abitudine pericolosa quella di Brixia Sviluppo, ripetutasi anche in occasione dell’ex Oviesse ora Buonissimo, della Circoscrizione Est e di Via Diaz, tanto che il sindaco Paroli ha sciolto la controllata comunale dopo solo tre anni di vita, mandando a casa tutti gli amministratori, revisori dei conti compresi. “Bisogna ridere per non piangere! – aggiunge Giovanardi – Davanti a un’operazione così gloriosa e così piena di significato, qualcuno mi può spiegare perché non si è presentato nessuno? Dal presidente al proprietario, forse hanno tutti la coda di paglia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Locale a San Faustino: inaugurazione di uno spreco pubblico?

BresciaToday è in caricamento