Cronaca

Fiera di San Faustino: metro presa d'assalto, pienone tra le 600 bancarelle

Complice il sole in città, si cammina a rilento tra le oltre 600 bancarelle delle fiera di San Faustino. Anche in metropolitana si registra il tutto esaurito

Il centro storico di Brescia registra il pienone già di prima mattina per la fiera di San Faustino. Per festeggiare il patrono, migliaia di persone hanno raggiunto il cuore della città utilizzando i mezzi pubblici, presi letteralmente d’assalto dalle prime ore del mattino.

Una volta scesi dalla metro, gli odori di frittelle, misti a quelli di formaggi e salumi e di porchetta, accolgono la folla festante, che s’incolonna per affrontare il lunghissimi serpentone di bancarelle: 602 in tutto, a fronte di 711 domande presentate.

Per raggiungere piazza Loggia, vai X Giornate, piazza Vittoria e corso Zanardelli bisogna munirsi di tanta, tantissima pazienza. Le bancarelle provengono da tutto il mondo e da buona parte delle regioni dello Stivale, in numero maggiore dalla Lombardia. A farla da padrone, come ogni anno, gli stand alimentari e gastronomici (ben 210) che propongono ogni tipo di leccornia: dai formaggi, alla porchetta, passando per il pane e i dolci tipici.

Non mancano gli stand più curiosi, quelli che propongono originali oggetti per la cucina e le pulizie domestiche, dove si formano i primi ingorghi. C’è chi assiste alle dimostrazioni più disparate, chi degusta olive, formaggi e dolci di altre tradizioni, chi si mette in coda per mangiarsi un panino con la soppressata.

In piazza Duomo e lungo via Gramsci gli irriducibili dello shopping rovistano nelle ceste degli stand in cerca di affari e di occasioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di San Faustino: metro presa d'assalto, pienone tra le 600 bancarelle

BresciaToday è in caricamento