Cronaca

“Il mio lavoro? Fruste e gogne, creo le stanze del sesso estremo”

Taixo, artigiano di 50 anni, si è specializzato nella realizzazione di mobili e arredi dungeon e attrezzi per la pratica del Bdsm. E le sue creazione spopolano anche sul lago di Garda

L'ultima tendenza in fatto di sesso sembra sia quella sadomaso. Il successo editoriale prima, cinematografico poi, di "50 sfumature di grigio" ha notevolmente contribuito a sdoganare la pratica del sesso estremo: il bondage non sarebbe più la perversione di pochi, anzi. 

Se parlare e scrivere di coppie che decidono di trasformare il garage di casa in una prigione erotica non è certo più un tabù, a breve il sadomaso potrebbe anche diventare una sorta di settore produttivo, con tanto di indotto: un modo per rispondere alla crisi. Lo sa bene Taixo, artigiano e insegnante di pratiche estreme sessuali che si è specializzato nella realizzazione di mobili e arredi dungeon. 

Alla produzione di cassettoni, letti, armadi e tavolini, il 50enne  - milanese di nascita, ma veronese d'adozione - ha affiancato da una quindicina d'anni quella di gogne, panche, gabbie, fruste, troni ed altri oggetti la pratica del bondage. Le sue creazioni spopolano anche sul lago di Garda, presenti persino in conto vendita in alcuni sexy shop.

I CLIENTI? PERSONE DISTINTE:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il mio lavoro? Fruste e gogne, creo le stanze del sesso estremo”

BresciaToday è in caricamento