Brescia: sgomberato campo nomadi abusivo sul Mella

Otto persone, tutte di nazionalità rumena, sono state identificate e multate dalla Polizia locale, all'altezza del ponte di via Risorgimento

Continua il lavoro della Polizia Locale per la sicurezza sugli argini del Mella. Otto le persone fermate e segnalate, nell’operazione scattata nelle prime ore di sabato 14 giugno, per aver costruito un rifugio di fortuna sui terrapieni a fianco del fiume.  

Gli agenti sono intervenuti, come già altre volte in passato, in corrispondenza del ponte di via Risorgimento, dove otto nomadi di nazionalità rumena avevano costruito un bivacco per passare la notte, ammassando masserizie varie ed effetti personali.

Vista la pericolosità dell’insediamento abusivo, la pattuglia ha provveduto a smantellare totalmente il rifugio e una ditta specializzata ha rimosso tutta la sporcizia. Gli otto nomadi sono stati accompagnati al comando di via Donegani per essere identificati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A loro carico una sanzione "per aver installato un insediamento fuori dalle aree comunali appositamente predisposte", come previsto dal regolamento di Polizia Locale. Nelle operazioni sono state coinvolte anche tre pattuglie viabilistiche e una squadra della Polizia Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento