Elemosina ai semafori: nomadi sgomberati dal ponte sul Mella

Sette persone si erano accampate sotto il ponte di via Risorgimento

BRESCIA. Gli agenti del nucleo di Polizia Giudiziaria della Locale, insieme con alcune pattuglie territoriali, sono intervenuti sotto il ponte del fiume Mella di via Risorgimento, dove sette nomadi si erano accampati in una zona  pericolosa dell'alveo del fiume.

Gli stranieri sono stati accompagnati al Comando e qui sono stati identificati. Per quattro di loro, sprovvisti di documenti personali, è stato necessario procedere al fotosegnalamento. A tutti è stato notificato un verbale di violazione del regolamento di Polizia Urbana, che vieta il bivacco indiscriminato, mentre sono in corso altri accertamenti che potrebbero portare all'emissione di provvedimenti per l'espulsione dall’Italia.

Diversamente da quanto avvenuto in altre circostanze, in questa occasione non sono stati trovati minorenni. Le persone identificate sono le stesse che, di solito, si posizionavano agli incroci chiedendo l’elemosina ai conducenti dei veicoli in transito.

Questa operazione della Locale fa parte del programma di coordinamento territoriale antidegrado, voluto dall'amministrazione Del Bono “per contrastare una condizione di pericolosità per la sicurezza degli automobilisti e degli stessi mendicanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento