menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra un piatto e l'altro serviva cocaina, arrestato ristoratore del centro

In manette un 44enne senegalese che era già stato arrestato a maggio: gli agenti della Polizia Locale l'hanno beccato in flagranza mentre stava per cedere una dose

Nascondeva la droga nelle scale del palazzo dove abita, proprio di fronte al suo ristorante: era già stato arrestato in primavera, e sempre per spaccio, scontata la pena non ha perso tempo e ha subito ricominciato la sua attività parallela. Gli agenti della Polizia Locale però non l'hanno perso d'occhio, e l'hanno beccato in flagranza mentre consegnava una dose di cocaina.

E' finito nuovamente in manette il 44enne di origini senegalesi (e appunto titolare di un ristorante in Via delle Battaglie a Brescia) beccato dagli agenti a spacciare cocaina dopo che era già stato arrestato lo scorso maggio.

I poliziotti erano nascosti poco lontano, e hanno osservato ogni suo movimento. L'hanno visto mentre trattava con l'acquirente, l'hanno seguito mentre si allontanava dal locale e raggiungeva il palazzo di casa. Qui ha raccolto la droga che era stata nascosta tra le scale del condominio.

Appena uscito, è stato fermato: in tasca la dose pronta per essere venduta, all'interno altre sette buste di cocaina che a quanto pare stavano per essere servite, una alla volta, tra pranzi e cene al ristorante. Arresto inevitabile, con obbligo di firma in attesa del processo: non si escludono provvedimenti anche nei confronti del ristorante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento