rotate-mobile
Cronaca

Notte di violenza in piazza, rissa tra ubriachi degenera nel sangue: 3 feriti

Il più grave è un 28enne Somalo: avrebbe riportato diverse ferite da arma da taglio ed è stato ricoverato in codice rosso al Civile. Dimessi gli altri due.

Nella notte tra martedì e mercoledì, una lite in piazzale Garibaldi a Brescia è degenerata nel sangue. Ancora da ricostruire l’esatta dinamica della vicenda, avvenuta poco dopo mezzanotte, ma pare che tutti i partecipanti - almeno quelli finora rintracciati - fossero piuttosto ubriachi. Il bilancio è di tre persone ferite, due con un’arma da taglio.

Ad avere la peggio è stato 28enne di origine somala: il ragazzo sarebbe stato raggiunto da diversi fendenti ed è stato ricoverato in codice rosso al Civile di Brescia. Le sue condizioni non sarebbero però critiche e non si teme per la sua vita. Già dimessi gli altri due feriti: si tratta di un 25enne rumeno, che presentava lievi escoriazioni da percosse, e di un 53enne marocchino che avrebbe rimediato tagli superficiali.

Come detto, i contorni della maxi-rissa sono al vaglio dei militari del Radiomobile di Brescia, intervenuti una volta scattata la richiesta d’aiuto. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, molte delle persone coinvolte si erano già date alla fuga e si sta lavorando per identificarle. Ricostruire l’accaduto non sarà semplice, date le difficoltà delle persone ferite ad esprimersi nella nostra lingua.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di violenza in piazza, rissa tra ubriachi degenera nel sangue: 3 feriti

BresciaToday è in caricamento