menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Spranghe e coltelli nella maxi rissa: cinque arresti, tre in ospedale

Si sono dati appuntamento al parco per regolare i conti. Una vera e propria guerriglia urbana, sul campo sono rimasti tre feriti

Un sabato sera non proprio tranquillo quello vissuto ieri nel parco di via Valle Camonica a Brescia, alla Badia. Attorno alle 21 sono giunti sul posto due gruppi antagonisti di pachistani, e hanno iniziato a darsele di santa ragione. La notizia è riportata dal Giornale di Brescia

Spranghe, coltelli e altre armi improprie: almeno trenta le persone coinvolte nella maxi rissa che si è sviluppata nel parco frequentato in quel momento da molti cittadini in cerca di refrigerio. Proprio da uno dei testimoni oculari della rissa è partito l'allarme alle forze dell'ordine: nel giro di pochi minuti sul posto sono arrivate pattuglie della Polizia, dei Carabinieri e della Guardia di finanza, e rapidamente la lite si è spenta nel fuggi fuggi dei protagonisti. 

Sul terreno sono rimasti tre feriti, di 20, 36 e 38 anni, trasportati in ospedale alla Poliambulanza. Cinque gli immigrati che invece sono stati arrestati e portati in Questura per l'interrogatorio. Con ogni probabilità la rissa è scoppiata per un regolamento di conti tra gruppi o famiglie rivali, anche se non si escludono motivi legati al controllo del territorio o a dinamiche commerciali nei traffici di merci. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento