Lite tra colleghi degenera in una scazzottata: impiegato pubblico in ospedale

Il diverbio è scoppiato negli uffici della Provincia di via Milano: un uomo avrebbe sferrato un pugno ad un collega, poi caduto a terra battendo la testa

Foto d'archivio

BRESCIA. Nata per questioni di lavoro, una lite tra dipendenti della Provincia è degenerata in un'aggressione. Uno dei due colleghi dalle parole grosse sarebbe presto passato alle vie di fatto, rifilando un pugno ad un impiegato di 54 anni. Un colpo ben assestato, tanto che l'uomo sarebbe caduto a terra, battendo la testa sul pavimento. 

Imprenditore aggredisce
gli ispettori del lavoro 

Il diverbio - a quanto si è saputo - è scoppiato poco dopo le 10 di ieri, martedì 10 novembre, negli uffici di via Milano. Sul posto si è recata un’ambulanza, oltre a una pattuglia del reparto Volanti della Questura di Brescia, che ha trasportato il ferito all’ospedale Sant’Anna per gli accertamenti del caso. L’uomo non ha riportato lesioni gravi ed è già stato dimesso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

Torna su
BresciaToday è in caricamento