Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Centro / Corso Goffredo Mameli

Il Comune investe 50.000 € per il restauro della fontana di Corso Mameli

"Si tratterà di un intervento complesso - spiega l'assessore al centro storico Mario Labolani - che consentirà di rimuovere le cause che hanno rovinato l'antica fontana, ridando alla vasca il suo originario aspetto"

Sono cominciati lunedì i lavori di sistemazione della Fontana posta nella contrada di S. Giovanni, all’angolo con Corso Mameli.

L’iniziativa è legata alla complessiva riqualificare il centro storico. I lavori, specificano i tecnici dell’assessorato, passeranno attraverso alcune azioni complesse:
- la rimozione delle cause del danno,
- il rallentamento della velocità dell’alterazione dei materiali
- la salvaguardia degli aspetti formali ed estetici dell’intervento,
- il rispetto dell’opera e il suo contenuto di informazioni storiche e tecnologiche.
 
Le operazioni sfrutteranno metodi e materiali che agiscono secondo meccanismi differenti, spesso integrati o integrabili, che vanno dai meccanici ai chimici, come ai biologici. Il restauro costerà in tutto quasi 50.000 euro.
 
La fontana di S.Giovanni, che oggi possiamo vedere collocata nella nicchia a metà di Corso Mameli, ha preso il posto di un'altra fontana, molto più antica, che con il tempo si era molto degradata. Lo si può arguire leggendo l’iscrizione che vi compare sopra, ancora ben visibile:  "iniuria temporum squallens".


Risale al 1826 e rientra nell'ampio piano di revisione urbanistica, iniziato durante l'amministrazione francese e proseguito, dopo il 1814, dal governo austriaco. Lo stile è quello neoclassico che caratterizzava quel periodo della storia urbanistica di Brescia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune investe 50.000 € per il restauro della fontana di Corso Mameli

BresciaToday è in caricamento